Ultima modifica: 10 Nov 2017
Istituto Comprensivo Statale di Sansepolcro > La scuola > Patto Educativo di Corresponsabilità

Patto Educativo di Corresponsabilità

stemma repubblica  

Istituto Comprensivo Statale Sansepolcro

Via Campo sportivo, 1 – 52037 – Sansepolcro – AR email: aric84000b@istruzione.it

tel. 0575 736773 fax 0575 736016 – website: www.icsansepolcro.it

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA’

VISTO il D.M. n. 5843/A3 del 16 ottobre 2006 “Linee di indirizzo sulla cittadinanza democratica e legalità

VISTI i D.P.R. n. 249 del 24/6/1998 e D.P.R. n. 235 del 21/11/2007 “Regolamento recante lo statuto delle studentesse e degli studenti della Scuola Secondaria”

VISTO il D.M. n. 16 del 5 febbraio 2007 “Linee di indirizzo generali ed azioni a livello nazionale per la prevenzione del bullismo”

VISTO il D.M. n. 30 del 15 marzo 2007 “Linee di indirizzo ed indicazioni in materia di utilizzo di telefoni cellulari e di altri dispositivi elettronici durante l’attività didattica, irrogazione di sanzioni disciplinari, dovere di vigilanza e di corresponsabilità dei genitori e dei docenti

PRESO ATTO CHE la formazione e l’educazione sono processi complessi e continui che richiedono la cooperazione, oltre che dell’alunno, della scuola, della famiglia e dell’intera comunità scolastica

LA FAMIGLIA DELL’ALUNNO E LA SCUOLA SOTTOSCRIVONO

IL SEGUENTE PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

quale strumento di trasparenza attraverso il quale i Docenti esprimono la propria proposta formativa e sono garanti del rispetto delle decisioni assunte dagli Organi Collegiali di competenza, gli Alunni sono progressivamente resi consapevoli e partecipi del progetto educativo e didattico che la scuola elabora per loro, le Famiglie conoscono l’offerta formativa e collaborano alle attività.

I DOCENTI SI IMPEGNANO A:

conoscere e rispettare il Regolamento d’Istituto

favorire un rapporto costruttivo tra scuola e famiglia attraverso un atteggiamento di dialogo e collaborazione educativa tra

adulti per il bene dell’alunno

realizzare un clima scolastico positivo fondato sul rispetto, sull’ascolto e sul dialogo

promuovere e favorire attività volte al successo formativo dello studente e alla sua valorizzazione e realizzazione umana e

culturale

dare ad eventuali provvedimenti disciplinari una finalità educativa che tenda a rafforzare il senso di responsabilità e la

correttezza dei rapporti

favorire il rispetto di sé e dell’altro, la solidarietà e l’incoraggiamento ad apprezzare e valorizzare le differenze

rendere partecipi gli alunni delle finalità e traguardi da raggiungere nella propria disciplina illustrando contenuti, metodi e

obiettivi del proprio insegnamento

assicurare una valutazione trasparente e puntuale che aiuti l’alunno a migliorare il proprio rendimento

comunicare agli alunni le valutazioni delle prove scritte e orali

tenere in giusta considerazione l’errore, considerandolo come tappa da superare nel processo individuale di apprendimento

promuovere iniziative di recupero o di potenziamento nel caso siano ritenute necessarie dal Consiglio di Classe

compatibilmente con i finanziamenti e gli spazi della scuola

comunicare alle famiglie eventuali situazioni di profitto insufficiente e frequenza irregolare

far rispettare le norme di comportamento contenute nel Regolamento scolastico e ministeriale intervenendo

tempestivamente in caso di infrazioni

usare un linguaggio adeguato improntato al rispetto reciproco

 

I GENITORI SI IMPEGNANO A:

conoscere e rispettare il Regolamento di Istituto ivi comprese le sanzioni disciplinari previste per le diverse infrazioni

per favorire un rapporto costruttivo e collaborativo con la scuola per il bene dell’alunno e anche le modalità di

ingresso ed uscita deliberate dal Consiglio di Istituto e dal Collegio Docenti

partecipare agli incontri scuola-famiglia in modo attivo

attivarsi affinché il proprio figlio adempia a tutti i doveri scolastici (esecuzione dei compiti scritti, orali, avere cura e fare buon

uso del materiale didattico)

firmare con puntualità eventuali comunicazioni di carattere disciplinare e didattico e giustificare tempestivamente le assenze

favorire l’autonomia personale del proprio figlio attraverso l’educazione al rispetto e alla cura della persona sia nell’igiene sia

nell’abbigliamento decoroso e adeguato all’ambiente scolastico

assicurare la frequenza regolare alle lezioni curricolari, alle attività di recupero o altre proposte progettuali

accertarsi che sia rispettato il divieto all’uso del cellulare a scuola e le norme sulla privacy circa la diffusione delle immagini

rispondere direttamente, anche economicamente, dell’operato dei propri figli in caso di violazione dei doveri sanciti dal

Regolamento o di danni da essi cagionati.

 

L’ALUNNO SI IMPEGNA A:

conoscere l’offerta formativa della scuola e rispettare il Regolamento d’Istituto

seguire con attenzione le lezioni, intervenendo in modo pertinente, collaborando con i compagni e contribuendo ad arricchire

le lezioni con le proprie conoscenze ed esperienze

usare un linguaggio adeguato improntato al rispetto reciproco e mantenere un contegno corretto e rispettoso nei confronti di

tutto il personale della scuola e dei compagni

essere responsabile nell’adempimento dei propri doveri scolastici (puntualità, frequenza scolastica, esecuzione dei compiti,

avere cura e fare buon uso del materiale didattico)

informarsi, in caso di assenza, delle attività svolte e dei compiti assegnati

rispettare i beni collettivi consapevoli che in caso di danni ai materiali la famiglia sarà tenuta a risarcirli economicamente

curare l’igiene personale e indossare un abbigliamento decoroso nel rispetto degli altri

evitare di utilizzare a scuola il cellulare e custodirlo spento in luogo sicuro, nella consapevolezza che di eventuali danni o

sottrazioni non ne risponde la scuola

 

IL PERSONALE ATA SI IMPEGNA A:

collaborare con i docenti e i genitori nel processo formativo ed educativo degli alunni

accogliere e sorvegliare gli alunni nei periodi antecedenti e successivi all’orario delle attività scolastiche

tenere adeguatamente pulite le aule, gli arredi e gli altri spazi scolastici

vigilare nei servizi igienici, nei corridoi e durante il cambio dell’ora

essere disponibile se il docente dovesse allontanarsi dalla classe

controllare che all’interno della scuola non circolino persone non autorizzate

fornire efficienza e qualità nel servizio all’utenza

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO SI IMPEGNA A:

fare da garante per l’effettivo rispetto del Patto da parte delle diverse componenti

 

Validità anno scolastico per l’ammissione alla classe successiva o agli esami per la Scuola Secondaria di I grado

Frequenza scolastica

Monte ore annuale

Minimo di frequenza

Tempo normale

Ore 990

Ore 742,5 75%

Corso musicale

Ore 1089

Ore 816,75 75%

Si può derogare ai limiti minimi di frequenza scolastica di cui sopra nei seguenti casi:

  • Gravi patologie mediche e terapie
  • Attività sportive agonistiche
  • Frequenti spostamenti del nucleo familiare derivanti da attività lavorative itineranti dei genitori
  • Appartenenza a Confessioni religiose che determinino l’assenza in determinati gg della settimana

Ciò fissato, si precisa che i predetti punti costituiscono degli impedimenti alla frequenza delle lezioni che debbono essere debitamente documentati e certificati da parte delle famiglie, fermo restando che debbono comunque sussistere elementi di giudizio sufficienti per la valutazione degli apprendimenti degli alunni.

 

La Scuola comunicherà entro il 31 Gennaio, per il primo quadrimestre, ed entro il 15 maggio, per il secondo quadrimestre, i livelli di frequenza dell’alunno

 

Il presente Patto è applicabile immediatamente dopo la sua approvazione ed è parte integrante del Regolamento d’Istituto.

Approvato dal Consiglio d’Istituto il

 

Il Dirigente Scolastico

______________________

ATTESTATO DI AVVENUTA CONSEGNA E SOTTOSCRIZIONE DEL PATTO DI CORRESPONSABILITA’

I Genitori dell’alunno _____________________________ della classe __________, presa visione delle regole che la Scuola ritiene fondamentali per una corretta convivenza civile, SOTTOSCRIVONO, condividendone gli obiettivi e gli impegni, il Patto Educativo di Corresponsabilità insieme con il Dirigente Scolastico.

Sansepolcro

I Genitori dell’alunno o chi ne fa le veci

patto educativo di corresponsabilità in PDF da scaricare




Link vai su