Ultima modifica: 24 Maggio 2019
Istituto Comprensivo Statale di Sansepolcro > Famiglie > Genitori > Progetto balestrieri: realizzazione del Palio di Primavera 2019 delle classi VB Collodi e VC De Amicis

Progetto balestrieri: realizzazione del Palio di Primavera 2019 delle classi VB Collodi e VC De Amicis

 

PROGETTO BALESTRIERI: BALESTRA DA STRUMENTO DI GUERRA A STRUMENTO DI PACE. REALIZZAZIONE DEL PALIO DI PRIMAVERA DELLE CLASSI VB COLLODI E  VC DE AMICIS a. s. 2018/2019

Le classi V B della scuola Primaria C. Collodi e V C della scuola primaria E. De Amicis, entrambe appartenenti all’Istituto Comprensivo di Sansepolcro hanno partecipato, in questo corrente anno scolastico, al progetto promosso dalla Società dei Balestrieri biturgense.

Il rapporto tra scuola e territorio è un aspetto fondamentale nella crescita consapevole dei bambini e permette loro di conoscere storia, tradizioni ed iniziative legate all’ambiente in cui vivono.

Il titolo del progetto è “ Balestra da strumento di guerra a strumento di pace”.

Gli interventi degli esperti in classe hanno fatto prendere coscienza agli alunni sul significato di tradizione e sul perché si è passati, nel corso della storia, dalla balestra adibita alla guerra, alla balestra simbolo di pace.

E’ stato loro proposto di disegnare il Palio di Primavera; in seguito alla proposta i bambini hanno reagito con grande entusiasmo ed emozione e hanno dato sfogo alla loro fervida fantasia e creatività, hanno realizzato un autentico capolavoro non solo dal punto di vista artistico, ma anche simbolico, dando prova di aver interiorizzato i contenuti trasmessi durante l’intero progetto.

Il tutto è stato realizzato in laboratori a classi aperte stimolo, per i ragazzi, alla cooperazione e collaborazione tra pari.

Il disegno del palio è stato diviso in quattro parti, ognuna delle quali rappresenta  un quartiere della  nostra cittadina: S. Antonio, S. Bartolomeo, S. Caterina, S. Nicolò.

In ognuno dei quattro angoli è  contenuto il disegno dello stemma  del quartiere rappresentato, il nome e i colori che lo contraddistinguono.

Al centro emerge il corniolo trasformato, a perizia,  in un grande fiore, simbolo della primavera e della pace. Gli otto petali del fiore hanno  i colori dei quartieri.

Indirizzate verso il fiore, in diagonale, vi sono le balestre, in alto da un lato, in basso dall’altro, anch’esse vestite a festa, in un contesto floreale ancora simbolo della primavera prorompente. Esse non scoccano dardi, ma fiori verso il grande fiore centrale.

Dalla parte opposta si evidenziano, con lo stesso slancio, due balestre che si guardano e danno forma a due enormi farfalle che, assieme ad altre più piccole e ad api,  coronano e vivacizzano lo sfondo azzurro di un cielo primaverile.

Invece, lo sfondo dello stemma di ogni quartiere è colorato con i colori del quartiere limitrofo, segno  di fratellanza e di pacifico scambio tra rioni.

Le scritte che fanno da cornice a tutto il Palio e che identificano la ricorrenza e gli autori dell’opera, sono colorate di bianco e di nero, cioè con i  colori di Borgo San Sepolcro.

Un insieme di simbologie significative in un contesto stagionale appropriato, con un tripudio di colori e di rappresentazioni a tema  fanno da sovrane e sono l’auspicio che i bambini delle due classi rivolgono al Palio di Primavera affinché la disputa sia proficua, fortunata e partecipata per tutti.

Sansepolcro 08/04/2019                                                                                  

Le insegnanti e gli alunni cl. VB e VC

 

Link al TG di TTV che parla dell’evento qui

N.B.: nella locandina c’è la vecchia data del Palio che è stato rimandato all’8 giugno causa maltempo.

Clicca sulle immagini per ingrandire.




Link vai su